29-01/11/2021

4 GIORNI

Via Francigena: olio, vino e zafferano

Biodistretto di San Giminiano

Toscana
Italia

390 €
a persona

PRENOTA

Sistemazione in camera doppia.

Supplemento per camera singola: 15€ a notte

Programma di 4 giorni:

I giorno: 14.30 arrivo e sistemazione nel Bioagriturismo. Alle ore 15.30 escursione a piedi su un breve tratto della Via Francigena tra scorci panoramici, luoghi sacri e tracce di memoria etrusca (La Pieve di Cellole). Cena a tema con degustazione a base di zafferano. Serata conviviale.

II giorno : colazione e partenza con mezzi propri per l’Azienda Agricola Floriddia, modello di filiera chiusa con produzione di grani antichi biologici dal campo alla tavola. Visita guidata ai campi, al mulino e al pastificio e pranzo-degustazione con prodotti aziendali biologici. Nel pomeriggio visita guidata di Poggio di Camporbiano nel Biodistretto di San Gimignano, una cooperativa che ancora oggi sperimenta un altro modo di convivere e fare economia, con la produzione di grani antichi e formaggi biodinamici di capra e di mucca, con l’uso di caglio vegetale autoprodotto. Rientro in agriturismo. Cena-degustazione a cura del Biodistretto e presentazione dei progetti locali.

III giorno: dopo colazione, si parte a piedi dall’agriturismo per percorrere la tappa numero 31 della Via Francigena (San Gimignano - Gambassi T.) tra profumi primaverili e paesaggi agricoli di uno degli angoli più pittoreschi della campagna toscana. Arrivo a Gambassi Terme e pranzo biovegetariano presso A-Terra Associazione Produttori Colline Toscane. Trasferimento con transfer privato presso l'agriturismo e nel pomeriggio visita di San Gimignano e cena libera.

IV giorno: dopo la colazione, cerchio di chiusura. Saluti e rientro. 


Il pacchetto comprende:

  • 3 pernottamenti in camera doppia presso il bioagriturismo con colazione
  • accompagnamento durante tutto il soggiorno
  • visita guidata delle aziende agricole
  • il trasferimento da Gambassi Terme all'agriturismo
  • guida escursionistica abilitata durante le escursioni lungo la via Francigena in programma
  • 2 cene e 2 pranzo con prodotti biologici e biodinamici
  • la visita guidata di San Gimignano
  • assicurazione di viaggio

Il pacchetto non comprende:

- la cena libera a San Gimignano
- i trasferimenti con la propria auto tra le varie aziende e per San Giminiano
- tutto quanto non espressamente indicato nella voce "il pacchetto comprende".

Cosa sono i bio-distretti?

I bio-distretti rappresentano un nuovo mondo da scoprire in chiave ecoturistica, dove poter incontrare una economia vitale fatta di relazioni, convivialità, sano rapporto con la terra e con il cibo. Il biologico e la sostenibilità nei bio-distretti sono di casa: essi vengono infatti riconosciuti come parte fondamentale dalla strategia “Farm to Fork” promossa dall'Unione Europea, con l’obiettivo di aumentare le superfici di agricoltura biologica da qui al 2030. In Italia la rete dei Bio-distretti AIAB (Associazione Italiana Agricoltura Biologica) conta 22 presidi, aree naturalmente vocate al biologico e al biodinamico dove produttori, agricoltori, associazioni e amministrazione pubbliche hanno stretto un patto per la gestione sostenibile di tutte le risorse del territorio. ViandantiSì con la guida di Gabriele Bindi, autore di Terra Nuova, vi porterà a scoprire i bio-distretti italiani in un inedito viaggio tra i sapori, i saperi, la cultura e la natura dei diversi territori.

Zafferano e grani antichi sulla Via Francigena

San Gimignano, dichiarata dall'Unesco come patrimonio mondiale dell'umanità, con il suo centro storico e le 13 antiche torri, non ha certo bisogno di promozione turistica. Ma è proprio in questo periodo di bassa stagione, e grazie all'interruzione dell'andirivieni dei bus turistici (il Covid a volte aiuta!), che può dare il meglio di sé. I paesaggi rurali delle colline senesi in primavera hanno molto da offrire.

Un inaspettato incontro, tra gli uliveti e i vigneti, di San Gimignano, dove si trovano gli agricoltori biologici associati nel Consorzio di tutela dello zafferano DOP, dove la coltivazione dello zafferano è storicamente accertata fin dal 1200. Questa spezia, ricca di minerali e carotenoidi antiossidanti, nel Medioevo si utilizzava per la farmacopea, e persino per l'arte pittorica: i dipinti della scuola senese e fiorentina ne sono una grandissima testimonianza. Ma il suo uso principale, oggi come allora, è quello di insaporire e dare colore alle pietanze. Purtroppo quello che di solito troviamo in commercio è quasi tutto importato dall'Iran, polverizzato e tagliato con altre spezie di colore giallo come la curcuma. Per questo motivo, lo zafferano di San Gimignano viene commercializzato allo stato puro, lasciando i sottili filamenti.

In questo contesto, Gabriele Bindi, autore di Terra Nuova, in veste di guida ambientale ha creato un pacchetto di 4 giorni al di fuori dalle solite rotte turistiche, accompagnando i novelli viandanti tra i paesaggi primaverili della campagna toscana, lungo i sentieri e gli sterrati della Via Francigena, in uno dei percorsi più ricchi di storia e arte. Si vanno a incontrare le esperienze rurali più genuine, all'interno della rete del locale Biodistretto di San Gimignano, associazione che raggruppa 35 produttori biologici di cereali, olio, pasta, formaggi, ortaggi antichi, la celebre Vernaccia e il Chianti dei Colli Senesi. Nel percorso sono previste diverse degustazioni di zafferano, vino, olio extravergine fresco di spremitura, e dei formaggi prodotti dall'azienda biodinamica di Poggio di Camporbiano con l'uso di caglio vegetale. In questo percorso, curato dal nostro autore, non potevano mancare i grani antichi. Nel secondo giorno è prevista la visita all'azienda agricola biologica Floriddia, un modello agricolo esemplare, che coniuga la coltivazione di vecchie varietà di frumento su una superficie disponibile di 270 ettari e li trasforma in loco, con un mulino a pietra e un pastificio che lavora con le basse temperature. L'incontro con Rosario, persona affabile e gioviale, è sempre un po' speciale, dando l'idea di chi nel mondo rurale non ha mai perso la visione umana, sociale ed ecologica del coltivare. Con i contratti di rete Floriddia ha messo insieme 10 aziende biologiche, tutte confinanti, che seminano frumenti di vecchie varietà su un ammontare complessivo di circa 800 ettari. Viene fatta la visita al mulino, al pastificio, e degustazioni dei prodotti da forno fatti sul posto.

Conduce il viaggio:
Gabriele Bindi

Condizioni di realizzazione:

Il viaggio è riservato ad un numero massimo di 10 persone.

Note di viaggio:
  • Il presente programma può essere soggetto a variazioni per garantire la buona riuscita dell'esperienza e la sicurezza dei partecipanti.
  • Si prega di comunicare tempestivamente eventuali intolleranze, allergie ed altre esigenze alimentari. ViandantiSì declina ogni responsabilità nel caso tale comunicazione non sia fatta al momento dell’iscrizione.
  • Il viaggiatore sarà informato entro il termine d'iscrizione riguardo l'attivazione del viaggio. La non attivazione del pacchetto comporterà la completa restituzione dell'acconto versato.
  • Ulteriori informazioni dettagliate di programma verranno comunicate dopo la conferma della prenotazione.
Caratteristiche trekking:
I giorno: passeggiata di circa 40 minuti, facile.
III giorno: percorrenza 3.5h, 13km di distanza, dislivello 350m. difficolta E (facile)

Equipaggiamento:
Scarponi da trekking in buone condizioni / giacca a vento impermeabile / mantellina anti pioggia / maglioncino in pile / indumenti comodi per camminare / cappello o copricapo / zaino / borraccia /si consiglia l’uso di bastoncini da trekking.

Provvedimenti Covid-19:
I pacchetti viaggio potrebbero subire delle cancellazioni o modifiche per rispettare le linee guida operative per la prevenzione, gestione, contrasto e controllo dell’emergenza Covid-19. Tutte le nostre proposte sono organizzate pensando di trascorrere la maggior parte del tempo all’aperto in modo da evitare il più possibile prolungate condivisioni di ambienti chiusi. La persona che conduce il viaggio informerà sul corretto comportamento da tenere, il distanziamento interpersonale e le regole da seguire. Per quanto riguarda le strutture ricettive, Viandanti Contadini srl si impegna che vengano rispettate le misure anti covid-19 previste. Si comunica fin d’ora che alcuni servizi potrebbero subire limitazioni anche senza preavviso per rispettare le norme anti-covid.

Per info e prenotazioni:
Mail: info@viandantisi.it
tel: 0438 477318 -
cell. 339 3685886



Termine di iscrizione: 5 ottobre 2021

Ulteriori informazioni: COME PRENOTARE CANCELLATION POLICY CONTRATTO DI VENDITA.pdf CONTATTACI


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Il sottoscritto Interessato, letta l’informativa ed acquisite le informazioni fornite dal Titolare del trattamento: procedendo con l'iscrizione, richiede ad essere aggiornato su tutte le iniziative promozionali e commerciali, attraverso l’invio di materiale pubblicitario e/o promozionale tramite email.

PARTNER